Lecco rimozione eternit

lecco bonifica amianto

Lecco rimozione eternit

Documentazione tratta dal sito del comune di Lecco.

Amianto Cos’è? L’amianto o asbesto è un minerale naturale a struttura fibrosa. Per le sue caratteristiche è stato molto utilizzato in passato e dal 1992 è stato vietato in Italia.

Dove si trova?

  • Prodotti in cemento-amianto:
  • lastre di grande formato per rivestimento facciate
  • lastre per tetti e facciate, lastre ondulate
  • canali di ventilazione, tubi, condutture di scarico
  • elementi prefabbricati e articoli da giardino (es. cassette per fiori, tavoli e sedie da giardino, lastre per tennis da tavolo)
  • Rivestimenti di freni e frizioni (in resine composite)
  • Guarnizioni di tenuta (in gomma composita)
  • Amianto floccato (rivestimento di travi di acciaio e pareti quale protezione antincendio isolamento acustico e termico)
  • Pannelli leggeri (rivestimenti antincendio pareti, porte)
  • Rivestimenti (pavimenti e pareti)
  • Stuoie (coibentazione di tubi)
  • Mastici antifuoco (canalette di cavi)
  • Cartone (isolamento termico, protezione antincendio)
  • Materiale per filtri (industria alimentare e farmaceutica)
  • Riempitivi (additivo fibroso per adesivi, sigillanti e pigmenti)
  • Funi e corde in amianto, nastri isolanti e anelli di tenuta (protezione antincendio in stufe a olio o di maiolica, caldaie e bruciatori di impianti di riscaldamento centralizzati)

Perché è pericoloso? E’ pericoloso essenzialmente perché le fibre di amianto sono molto sottili: tendono a sfaldarsi dividendosi longitudinalmente, rimangono sospese in aria e vengono respirate. E’ quindi necessario ridurre il più possibile l’inalazione e non disperderle nell’ambiente per eliminare il rischio di tumori (principalmente polmone, pleura, laringe).

La normativa La normativa richiede il controllo dello stato di conservazione dell’amianto e dei materiali che lo contengono. Quando le condizioni di degrado sono tali da creare una condizione di rischio è necessario effettuare un intervento di bonifica. La L.R. n. 17/03 “Norme per il risanamento dell’ambiente, bonifica e smaltimento dell’amianto” (.pdf 98 kb) modificata dalla L.R. n.14/2012 (.pdf 186 kb), il successivo decreto attuativo D.g.r. 30.01.2013 n. IX/4777 (.pdf 248 kb), e il Piano Regionale Amianto – P.R.A.L. (.pdf 274 kb) hanno come obiettivo:

  • Salvaguardia del benessere delle persone rispetto all’inquinamento da amianto.
  • Prescrizione di norme di prevenzione per la bonifica dell’amianto.
  • Promozione di iniziative di educazione e informazione finalizzate a ridurre la presenza di amianto.

Il P.R.A.L., in particolare, stabilisce una serie di azioni per perseguire tali obiettivi ed eliminare la presenza di amianto dal territorio regionale entro il 2015. Tali azioni prevedono principalmente:

  • Mappatura dell’amianto presente sul territorio regionale.
  • Monitoraggio dei livelli di concentrazione delle fibre di amianto nell’aria.
  • Criteri per la valutazione del livello di rischio e l’individuazione delle priorità di bonifica.
  • Tutela sanitaria dei lavoratori che sono esposti e che sono stati esposti all’amianto.

Video in cui si parla del problema amianto a Lecco.

[Qui Lecco Libera] Coltivando cave / trailer

Il territorio lecchese si prepara ad abbracciare un nuovo piano cave provinciale. Decine di milioni di metri cubi di roccia scavati dalle montagne lecchesi destinate a sostenere un mercato cementifero saturo e in declino. Il tutto sulle spalle del Bene comune chiamato ambiente e della salute dei cittadini, nell’indifferenza di buona parte del ceto politico e giornalistico locale; sempre intento a bollare i critici come prevenuti disfattisti. Qui Lecco Libera ha realizzato per questo il documentario video “Coltivando cave” che verrà presentato a Lecco il 24 febbraio alla Sala conferenze della Banca Popolare di Sondrio (Via Amendola, Lecco) in occasione del dibattito pubblico riguardo al libro “Le conseguenze del cemento” – scritto dal giornalista di Altreconomia Luca Martinelli.
https://www.youtube.com/watch?v=jDIpewlR7pQ&list=PL5F23715F6C65CD25&index=2
Lecco è una città con ancora una alta percentuale di coperture in amianto (eternit).

La bonifica di questo materiale dovrebbe avvenire entro il 15 Gennaio 2016 ma ad oggi i lavori di bonifica sono ancora in forte ritardo complice anche la crisi mondiale.

Gli incentivi governativi non sembra diano un grosso contributo, specialmente alle aziende, a risolvere questa problematica.

Però la copertura in amianto dopo circa 40 anni che è stata posata inizia a presentare grossi problemi di tenuta dalle infiltrazioni d’acqua ed inoltre lavori di manutenzione sui tetti provocano irreparabilmente rotture per camminamento delle stesse.

Quando una lastra di eternit presenta una rottura non vi è alcun modo di poterla rendere impermeabile se non con la sua sostituzione.

Eseguire sostituzioni parziali delle coperture di cemento amianto hanno dei costi elevati in quanto si devono attivare, in ogni caso, tutte le procedure e permessi verso gli organi competenti e precisamente:

  • Piano di lavoro presso la ASL competente.
  • Allestimento di misure di sicurezza contro le cadute dall’alto.
  • Noleggio di attrezzature atte alla movimentazione dei materiali da e verso la copertura.
  • Incapsulamento preventivo della superficie in cemento amianto oggetto dai lavori e per tutta l’area di capestio per evitare liberazione di fibre d’amianto nell’ambiente circostante.

I costi di queste prime procedure sono tali per cui non risulta conveniente economicamente sostituire parzialmente una copertura in cemento amianto.

Si deve quindi sempre optare per una bonifica dell’amianto risolutiva che vada ad eliminare completamente il manufatto.

Per ulteriori informazioni o per avere un preventivo chiamare il 333.49.48.890 od inviare una mail tramite questo link

 

 Località dove possiamo eseguire la bonifica di amianto:

Abbadia Lariana , Airuno , Annone di Brianza , Ballabio , Barzago , Barzanò , Barzio , Bellano , Bosisio Parini , Brivio , Bulciago , Calco , Calolziocorte , Carenno , Casargo , Casatenovo , Cassago Brianza , Cassina Valsassina , Castello di Brianza , Cernusco Lombardone , Cesana Brianza , Civate , Colico , Colle Brianza , Cortenova , Costa Masnaga , Crandola Valsassina , Cremella , Cremeno , Dervio , Dolzago , Dorio , Ello , Erve , Esino Lario , Galbiate , Garbagnate Monastero , Garlate , Imbersago , Introbio , Introzzo , Lecco , Lierna , Lomagna , MalgrateMandello del Lario , Margno , Merate , Missaglia , Moggio , Molteno , Monte Marenzo , Montevecchia , Monticello Brianza , Morterone , Nibionno , Oggiono , Olgiate Molgora , Olginate , Oliveto Lario , Osnago , Paderno d’Adda , Pagnona , Parlasco , Pasturo , Perego , Perledo , Pescate , Premana , Primaluna , Robbiate , Rogeno , Rovagnate , Santa Maria Hoè , Sirone , Sirtori , Sueglio , Suello , Taceno , Torre de’ Busi , Tremenico , Valgreghentino , Valmadrera , Varenna , Vendrogno , Vercurago , Verderio Inferiore , Verderio Superiore , Vestreno , Viganò